DALLA PARTE DELLA SCIENZA Vertex, il nostro centro di ricerca
Il ponte tra la ricerca scientifica e la realtà scolastica

Una combinazione potente

Le attività pensate, progettate e scritte dal nostro team didattico nascono dalla potente combinazione tra ricerca nell’ambito dell’insegnamento della matematica (basata sulle evidenze scientifiche) ed esperienza in classe.

Allo stesso tempo, l’implementazione delle nostre risorse in classe alimenta la ricerca su cui ci basiamo per crearle. Stabiliamo quindi una relazione bidirezionale tra centri di ricerca e centri educativi.

Costruire questo ponte è importante e, per farlo, abbiamo creato il nostro gruppo di ricerca.

Articoli di ricerca

Collaboriamo con università e centri di ricerca scientifica

UAB, UB, URV, D’EP, ESADE, Università di Alicante, WestEd e Germina.

Gli obiettivi del gruppo di ricerca sono:

Ricercare e generare evidenze che consentano di analizzare, misurare l’impatto e migliorare la proposta di Innovamat .

Scoprire i fattori socio-cognitivi e didattici che influenzano l’apprendimento della matematica e proporre interventi che rispondano alle esigenze degli alunni.

Condividere risultati ed evidenze scientifiche, e condividere questi risultati per contribuire allo sviluppo della didattica della matematica.

Il gruppo

Formato da dottori in didattica della matematica, esperti in trasformazione educativa e ricercatori scientifici. Te li presentiamo!
I NOSTRI STUDI

Linee di ricerca

Il gruppo di ricerca sta conducendo diversi studi che coinvolgono sia le scuole che usano Innovamat (Vertex) che quelle che non usano Innovamat. Questi studi ruotano attorno ad almeno una delle seguenti linee d’azione:

Fattori socio-emotivi

I fattori socio-emotivi svolgono un ruolo cruciale nell’apprendimento della matematica, influenzando sia il rendimento degli alunni che l’atteggiamento verso questa disciplina. Questi fattori includono, ma non sono limitati a, l’ansia matematica, la motivazione verso la matematica e la mentalità che si ha nei confronti del processo di apprendimento (mentalità fissa rispetto a mentalità di crescita). Quest’anno stiamo conducendo due studi per analizzare l’influenza di questi fattori:

  • SMART: Ricerchiamo la relazione tra il rendimento matematico (attraverso il test TIMSS) e i fattori socio-emotivi come motivazione, ansia matematica e mentalità di crescita.
  • MAGIC: Studiamo se lavorare sulla mentalità di crescita in classe, con attività progettate dal team Innovamat, migliora la motivazione e riduce l’ansia matematica degli alunni.
Difficoltà di apprendimento

Con questo studio di ricerca ci concentriamo sugli alunni con basso rendimento matematico e sugli alunni con difficoltà di apprendimento, spesso raggruppate sotto il termine “discalculia”, in età precoce. Con alcune attività elaborate nell’ambito del quadro teorico dell’RTI (Response to Intervention) (1) acceleriamo l’apprendimento degli alunni con basso rendimento in aspetti specifici e (2) individuiamo quelli a rischio di difficoltà di apprendimento. In questo caso, valutiamo la fluidità aritmetica, un importante elemento che, spesso, permette di fare previsioni sul futuro rendimento scolastico dell’alunno.

  • HUMANS: Utilizziamo il quadro teorico RTI per individuare gli alunni con bassa fluidità aritmetica e proporre loro attività che permettano di migliorare il rendimento. A tal fine, gli alunni lavorano sul sistema numerico approssimativo, migliorando così il concetto di numero.
Valutazione di impatto con prove standardizzate

Questa linea di ricerca si concentra sulla valutazione dell’impatto dell’uso di Innovamat nel rendimento matematico con test standardizzati in diversi Paesi. Si mettono a confronto i risultati ottenuti nei test standardizzati delle scuole che utilizzano Innovamat (gruppo di trattamento) con i risultati delle scuole che utilizzano altre proposte (gruppo di controllo).

  • EQUAL: test standardizzati della Catalogna (test delle competenze di base del Governo Catalano)
  • RITUS: test standardizzati degli Stati Uniti, attraverso la società Linkit.
Profili docenti

In questa linea di ricerca si individuano il tipo di influenza che gli insegnanti hanno sull’apprendimento della matematica dei loro alunni e i fattori più rilevanti in questo senso.

  • TIMES: Sviluppare strumenti che ci permettano di capire chi sono gli insegnanti che usano i prodotti di Innovamat e come integrano la sequenza didattica di Innovamat a lezione.
Fattori di apprendimento a lungo termine

Per comprendere i fattori che influenzano l’apprendimento della matematica, è importante progettare studi longitudinali che permettano di comprendere il contesto e il percorso di apprendimento di ciascun alunno.

  • SMALL: Test di competenza matematica (ConMat) somministrati a cadenza annuale per rilevare i fattori che influenzeranno il futuro apprendimento della matematica.
Didattica della matematica

Questa linea di ricerca si concentra sull’approfondimento di aspetti specifici della sequenza didattica di Innovamat e sulla valutazione del suo impatto sull’apprendimento.

  • CROC: Misurare l’effetto della esercitazioni digitali sulla capacità di risolvere operazioni combinate.
  • DRON: Misurare le capacità di risolvere operazioni complesse negli alunni esposti a strategie basate su fatti conosciuti e fatti derivati.

Progetti di ricerca e sovvenzioni

Siamo a capo di numerosi progetti di ricerca e innovazione sostenuti da organizzazioni pubbliche e private:
Borsa di studio Torres Quevedo (Agenzia statale di ricerca, Governo Spagnolo)

Progetto per aiutare a personalizzare l’apprendimento della matematica attraverso l’intelligenza artificiale.

Programma Math Tutoring, della Fondazione Bofill

Progetto rivolto alle scuole spagnole ad alta complessità per garantire agli alunni del 6° anno il supporto necessario per scoprire, apprendere e apprezzare la matematica, riducendo le disuguaglianze educative.

Dottorato industriale con borsa di studio per la formazione di dottorande in azienda. «Dottorati industriali» 2018 (Spagna)

L’obiettivo è l’elaborazione, l’integrazione e la convalida di uno strumento per valutare la ricchezza dei contenuti di qualsiasi guida didattica, partendo dal caso particolare delle guide di Innovamat, al fine di individuare punti di forza e aree di miglioramento. Si intende verificare se le potenziali opportunità individuate a priori vengono sfruttate dall’insegnante e da cosa dipende il fatto che ciò avvenga o meno. A questo scopo, registriamo e analizziamo il lavoro di insegnanti con profili didattici diversi durante lo svolgimento delle attività in classe.

Piattaforma intelligente di distribuzione di contenuti curricolari per scuole e insegnanti

L’obiettivo è sviluppare una piattaforma intelligente per la distribuzione di contenuti curricolari a insegnanti e scuole che sia in grado di rinnovare il modello di business dell’editoria tradizionale.

Il progetto è finanziato (in Spagna) nell’ambito del bando 2020 per lo sviluppo dell’offerta tecnologica di contenuti digitali nel settore di azione strategica dell’economia e della società digitale del programma statale I+D+i (C008/20-ED).

Sempre pronti ad aiutare

Avrai un team di specialisti a tua disposizione in qualsiasi momento.
Innovamat